media

3 cause del colesterolo alto da non sottovalutare

Perché è bene non sottovalutare le cause del colesterolo alto

I tuoi livelli di colesterolo nel sangue sono aumentati? Se le analisi non sono andate come speravi non preoccuparti, prendendo alcune precauzioni puoi ristabilirne i livelli. Ma che cos’è il colesterolo?

Il colesterolo è un grasso naturalmente prodotto dal nostro organismo, anche se principalmente viene assunto tramite l’alimentazione. La sua presenza nel sangue è fondamentale perché partecipa a processi fisiologici come la produzione di vitamina D, la costruzione delle pareti cellulari e garantisce la salute di ossa e denti. Vediamo dunque quali sono le principali cause del colesterolo alto.

Qual è la differenza tra colesterolo LDL e HDL?

Il colesterolo è un grasso che non si scioglie nel sangue e quindi per essere trasportato nell’organismo ha bisogno di legarsi alle cosiddette lipoproteine che sono le HDL e le LDL, voci che si ritrovano anche sulle analisi del sangue.

  • Le LDL trasportano il colesterolo dal fegato ai tessuti, processo che potrebbe portare alla formazione di alcuni accumuli di colesterolo se la quantità è in eccesso.
  • Le HDL invece compiono il percorso inverso quindi trasportano il colesterolo dai tessuti al fegato e hanno una funzione di pulizia delle arterie.

Per questo popolarmente le due lipoproteine vengono definite come colesterolo cattivo e colesterolo buono: un valore LDL troppo alto potrebbe causare delle placche sulle pareti delle arterie che, staccandosi, potrebbero occluderle causando infarti o ictus. Per questo in caso di valore LDL alto bisogna risalire alle cause e cercare di porre rimedio per ristabilirne i valori.

3 motivi per cui potresti avere il colesterolo alto

  1. Dieta: il colesterolo viene assunto anche tramite l’alimentazione quindi controllarla è fondamentale. In particolare alimenti come burro, uova, salumi e formaggi sono i responsabili della quantità di colesterolo presente nel sangue. Se si vuole tornare a dei livelli di colesterolo normali è necessario quindi eliminarli dalla propria dieta sostituendoli con cibi più sani, chiedendo aiuto anche al proprio medico.
  2. Tiroide: se soffrite di ipotiroidismo ovvero la vostra tiroide non funziona come dovrebbe, potreste avere un aumento del colesterolo nel sangue. La tiroide infatti tra le altre funzioni ha anche quella di controllare la produzione e lo smaltimento del colesterolo. Per questo le due cose sono strettamente collegate.
  3. Attività fisica: la sedentarietà non è amica del colesterolo. Con l’attività fisica infatti aumentano i livelli del colesterolo buono HDL responsabile di rimuovere gli eccessi di colesterolo LDL dalle arterie. Per questo durante la settimana è fortemente consigliato ritagliarsi del tempo per fare un’attività fisica aerobica.

Come contrastare cause del colesterolo alto

Una volta capite le cause del colesterolo alto e adottato uno stile di vita più sano si può ricorrere all’uso degli integratori per offrire un ulteriore aiuto al nostro organismo. Le sostanze che aiutano a farne scendere i livelli sono il riso rosso fermentato e la monacolina K.

Per quanto riguarda il riso rosso un esempio è l’integratore Farmacia Rocco mentre per assumere la monacolina K unita ai benefici del riso rosso fermentato puoi provare l’integratore Normolip oppure l'integratore Algem Cholesterol.

Contattaci per saperne di più sulle cause del colesterolo alto e sui rimedi per contrastarlo.


Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento

L’ indirizzo email non può essere pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati*

CATEGORIE DEL BLOG
nuovi prodotti