media

Ancora mal di pancia? Ecco i sintomi dell'influenza intestinale

Come guarire dai sintomi dell’influenza intestinale

Nell’ultimo periodo hai spesso dolori addominali e pensi possa trattarsi di un’influenza intestinale? Le influenze di tipo virale sono molto comuni durante il periodo invernale e generalmente tendono a risolversi da sole nel giro di qualche giorno. In alcuni casi però si potrebbe contrarre una forma particolarmente forte di influenza intestinale e i suoi sintomi potrebbero compromettere il normale svolgimento delle attività giornaliere. Per questo, nei casi più severi, è consigliabile consultare subito un medico, che si accerterà delle vostre condizioni di salute.

Imparare a conoscere i sintomi dell’influenza intestinale però è comunque utile per agire tempestivamente e aiutare sin da subito il nostro organismo a sentirsi meglio: ma quali sono quindi questi sintomi?

I principali disturbi legati ai sintomi dell’influenza intestinale

I sintomi che si presentano contraendo un’influenza intestinale virale non sono gli stessi per tutti gli individui, ma possono differire per intensità e tipologia. Ecco quali sono quelli più ricorrenti:

  • Dolori addominali: il dolore addominale è il primo sintomo che si presenta durante questo tipo di influenza. Solitamente riguardano tutto l’addome quindi vanno dallo stomaco alla zona subito sotto l’ombelico e si possono manifestare tramite delle fitte discontinue oppure come un dolore continuo.
  • Senso di nausea: anche il senso di nausea è un sintomo molto comune quando si contrae un’influenza intestinale. Inoltre, non è da escludere che si potrebbero presentare anche degli episodi di vomito.
  • Diarrea: il dolore addominale è spesso seguito da episodi di diarrea che in alcuni casi possono essere anche molto frequenti e portare alla perdita di molti liquidi.
  • Sintomi generali: a volte si potrebbero presentare altri sintomi come febbre, inappetenza e brividi e ci si potrebbe sentire più stanchi e spossati.

Cosa assumere per sconfiggere l’influenza intestinale

Alcune tipologie di prodotti possono aiutare a migliorare le condizioni dell’apparato digerente e per questo favorire la guarigione. Ecco quali sono:

  • Fermenti lattici: aiutano a ristabilire l’equilibrio della flora batterica che a seguito di un’influenza intestinale può risultare alterato. Un esempio sono i fermenti lattici vivi Prolife provenienti da 10 ceppi diversi.
  • Integratori alimentari: anche gli integratori alimentari possono essere un valido aiuto per contrastare i disturbi intestinali. Se si vuole riequilibrare il transito intestinale è consigliabile assumere un integratore a base di aloe e senna particolarmente indicate per questa funzione. Ne è un esempio l’integratore Vado Lax Plus. Se invece si vuole aiutare la digestione il miele di Manuka e la curcuma sono particolarmente indicati. Questi ingredienti si possono ritrovare nell’integratore Algem Manuka che, arricchito anche di altea, ha anche una funzione lenitiva sull’apparato digerente.

Contattaci se vuoi ricevere altre informazioni sui sintomi dell’influenza intestinale o vuoi conoscere ulteriori prodotti che si adattano alle tue esigenze.

 

 


Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento

L’ indirizzo email non può essere pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati*

CATEGORIE DEL BLOG
nuovi prodotti