media

Pressione bassa e mal di testa: i consigli per non abbattersi in Autunno

Perché in autunno si soffre spesso di pressione bassa e mal di testa

Durante le stagioni intermedie come l’autunno, quando il nostro organismo è soggetto ai cambiamenti climatici e alla riduzione delle ore di luce, si possono facilmente accusare stati di pressione bassa e mal di testa. Questi periodi infatti, risultano essere i più delicati per il nostro corpo che deve cominciare ad abituarsi alle nuove temperature e a volte si possono avvertire dei disagi legati proprio a questo processo. La pressione bassa è uno di questi e porta con sé sintomi quali spossatezza, stanchezza e in alcuni casi anche ansia e irritabilità date dal costante senso di mancanza di energia.

Si possono presentare altri disturbi quali i giramenti di testa soprattutto quando ci si alza in piedi velocemente, l’annebbiamento della vista e il mal di testa. Sono sintomi normali durante i cambi di stagione che non devono allarmare l’individuo se relegati a questi periodi senza persistere nel tempo. In caso contrario invece è bene rivolgersi al proprio medico per accertarsi che questi disturbi non siano sintomo di altre patologie. Ma come si può aiutare il nostro organismo a reagire meglio? Ecco alcuni consigli.

Come contrastare pressione bassa e mal di testa

I disturbi legati a stati di pressione bassa e mal di testa si possono facilmente alleviare grazie a questi piccoli accorgimenti.

Suddividere i pasti

Più che fare pochi pasti abbondati è preferibile dividerli in pasti più piccoli da assumere ogni 3 o 4 ore. In questo modo infatti l’apporto energetico dato dal cibo sarà costante e allevierà così il senso di stanchezza.

Curare l’alimentazione

Per garantire un buon apporto di vitamine e sali minerali è necessario assumere frutta e verdura in abbondanza unite a legumi e cereali che mantengono dei buoni livelli di energia durante la giornata.

Assumere magnesio e potassio

Questi minerali sono fondamentali soprattutto a regolare i livelli di energia nel nostro corpo e a migliorare la pressione e la circolazione sanguigna. Il potassio inoltre contribuisce a prevenire i crampi muscolari e diminuisce il senso di fatica. L’assunzione di magnesio e potassio è indispensabile per il nostro organismo durante tutto l’anno ma in caso di pressione bassa e mal di testa può essere potenziata incrementando il consumo dei cibi che contengono questi minerali come albicocche (anche secche), patate, banane o mandorle oppure assumendo prodotti specifici come ad esempio l’ integratore di magnesio e potassio, in grado di ridurre l’affaticamento e la stanchezza.

Fare attività fisica

Anche quando ci si sente stanchi fare un’attività fisica seppur leggera aiuta a rinforzare le fibre muscolari e a favorire il sonno notturno in caso di insonnia. Un consiglio utile è quello di iniziare con delle passeggiate per poi aumentare gradualmente l’intensità dell’allenamento.

Questi consigli vanno intesi come tali e pertanto il loro unico obiettivo è quello di cercare di alleviare i sintomi più comuni di chi soffre di pressione bassa e mal di testa. In caso questi disturbi persisteranno nel tempo è bene rivolgersi al proprio medico per capirne le cause. Se invece desiderate ottenere una consulenza gratuita da un nostro farmacista per capire quali sono i prodotti più adatti alle vostre esigenze non esitate a contattarci.


Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento

L’ indirizzo email non può essere pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati*

CATEGORIE DEL BLOG
nuovi prodotti