media

Sintomi della febbre: come riconoscerli per non trovarli sotto l’albero

Come si manifestano i sintomi della febbre

Ti senti stanco e spossato e pensi di avere l’influenza? Niente paura, durante il periodo invernale, complici le basse temperature, è molto comune non sentirsi al massimo della propria forma fisica. In alcuni casi si possono manifestare anche un innalzamento della temperatura seguito dai cosiddetti sintomi della febbre. In realtà la febbre è di per sé un sintomo e non una patologia dato che nella maggior parte dei casi rappresenta la reazione del nostro corpo a un virus. Pertanto, quando la febbre non risulta essere troppo alta ovvero non oltre i 39°, non bisogna preoccuparsi, significa che il nostro corpo sta cercando di contrastare un attacco al nostro organismo.

Quali sono i sintomi più comuni?

Una volta accertato il fatto che la febbre sia da ricondurre solo a un comune stato influenzale, sarà normale l’insorgenza di altri sintomi come per esempio: mal di testa, mal di gola, stanchezza, dolori muscolari e articolari, brividi, mancanza di appetito e disidratazione. Infatti i sintomi della febbre possono essere diversi e per questo motivo è opportuno verificare che non ci siano picchi troppo alti. Infatti, nel caso in cui la temperatura vada oltre i 39° bisogna prestare attenzione poiché potrebbe essere sintomo di una patologia più grave e pertanto è opportuno consultare il proprio medico soprattutto in presenza di dolore toracico o difficoltà di respirazione. Nei bambini inoltre una febbre troppo alta può causare convulsioni o danni permanenti all’organismo

Per cercare di accelerare il processo di guarigione è consigliabile:

  • Stare al caldo e a riposo.
  • Mangiare cibi leggeri come il brodo di pollo che essendo molto nutriente aiuta l’organismo a riprendersi dalla febbre.
  • Bere delle tisane calde come per esempio la tisana allo zenzero, un valido alleato in caso di mal di gola.

Prevenire i sintomi della febbre

È possibile prevenire sintomi della febbre? Si possono seguire alcune indicazioni utili per cercare di non cadere in uno stato influenzale come per esempio:

  • Coprirsi in maniera adeguata in modo da essere sempre al caldo anche quando non si è in un luogo chiuso.
  • Lavarsi spesso le mani e mettere la mano davanti alla bocca quando si starnutisce.
  • Seguire un’alimentazione bilanciata ricca di frutta e verdura per assumere tutti i nutrienti necessari al nostro organismo.
  • Incrementare il consumo di vitamina C per rinforzare il sistema immunitario. Si può assumere tramite l’alimentazione oppure tramite prodotti come l’integratore Aquilea Vitamina C.

Per qualsiasi dubbio riguardo i sintomi della febbre è sempre bene rivolgersi al proprio medico. Contattaci per avere ulteriori informazioni riguardo le influenze stagionali o sui prodotti più adatti a prevenirle.


Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento

L’ indirizzo email non può essere pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati*

CATEGORIE DEL BLOG