media

Acido folico prima della gravidanza: quale integratore prendere

A cosa serve l’acido folico prima della gravidanza 

Recenti studi hanno dimostrato che assumere acido folico prima della gravidanza comporta ad una riduzione del rischio che il feto sviluppi malformazioni: in particolare una, il difetto del tubo neurale. 

Il tubo neurale è la struttura da cui si origina poi il sistema nervoso centrale: è stato accertato che se nell'organismo della mamma, al momento della chiusura del tubo neurale che avviene nelle prime settimane di gestazione, i livelli di acido folico sono bassi, c'è più probabilità che questo sviluppi un difetto. 

Pertanto, l'assunzione di acido folico prima della gravidanza e per il primo trimestre aiuta anche a combattere l'insorgenza di altri tipi di malformazioni, come quelle al labbro ed al palato, la schiena bifida e problemi di salute come l'anemia mediterranea. 

Acido folico prima della gravidanza: perché affidarsi agli integratori 

I ginecologi consigliano quindi di assumere integratori a base di acido folico almeno due settimane prima dell'avvio della gestazione: questo è possibile ovviamente quando una gravidanza è programmata. 

L'acido è infatti presente anche in alcuni cibi (spinaci, cavoli, legumi, cereali integrali) ma viene assorbito dal corpo in piccole quantità, mentre con l'integratore si riesce ad assorbirne fino all'80% 

L'esigenza di acido folico nel corpo umano è di 200-300 mg nell'adulto, 400 mg in una donna incinta e 350 mg in allattamento. Esistono in commercio molti integratori specifici per la gravidanza, che uniscono all'acido folico altre vitamine e nutrienti, come ad esempio gli integratori di acido folico e minerali, utili alla crescita sana del feto. Ma nella fase iniziale è consigliabile assumere integratori solo a base di acido folico, come le compresse di Folic Acid , in grado di ridurre il rischio di malformazioni congenite nel bambino. 

L'acido folico prima della gravidanza è quindi molto importante, poiché questo elemento può portare benefici alla salute anche quando non si sta progettando una gestazione: aiuta infatti a ridurre i rischi di malattie cardiovascolari.

 


Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento

L’ indirizzo email non può essere pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati*

CATEGORIE DEL BLOG
nuovi prodotti