media

Guance rosse? Come curare la couperose con alcuni rimedi

Cute delicata e arrossata: ecco cos’è e come curare la couperose con i prodotti giusti

Ormai a intervalli regolari noti del rossore sulle guance, soprattutto quando esponi la pelle a condizioni climatiche particolari, come il caldo o il freddo eccessivo? Potrebbe trattarsi di un inestetismo cutaneo abbastanza comune, la couperose.

Fortunatamente, non si tratta di nulla di grave, anche se a livello estetico provoca non pochi disagi. Andiamo allora a scoprire cos’è e come curare la couperose con i rimedi per le guance rosse.

Cos’è la couperose e quali sono i sintomi

La couperose è un inestetismo cutaneo, nello specifico una lesione cutanea legata all’eccessiva fragilità dei capillari, che interessa diverse parti del corpo ma per lo più il volto, dove provoca la comparsa di chiazze rossastre, arrossamento intenso e generalizzato, sintomi che si presentano per lo più a livello delle guance, tra gli zigomi, ai lati del naso e sul mento, provocando disagio anche psicologico.

La couperose può essere considerata la prima fase di una patologia vera e propria, la dermatite cronica o rosacea, che può presentarsi anche con acne e ipertrofia del tessuto cutaneo.

Cause scatenanti

La causa specifica della couperose non è nota, ma oltre alla predisposizione genetica è stata collegata a delle disfunzioni ormonali: in particolare, è stato rilevato nelle persone affette da questo inestetismo, un livello di corticosteroidi nel sangue più alto rispetto al normale, tant’è che spesso il problema è spesso associato alle terapie croniche con cortisonici.

Tra i fattori di rischio annoveriamo poi un’esposizione prolungata a variazioni climatiche, radiazioni solari, freddo, umidità e vento, tutti fattori che concorrono ad alterare il livello del microcircolo sotto-epidermico.

I fattori che invece concorrono a favorire o peggiorare le manifestazioni cliniche sono:

  • Consumo eccessivo di alcol.
  • Fattori emozionali (liberazione di istamina che è vasodilatatrice).
  • Carenza di vitamina C e B3, che evidenziano il rossore dei capillari.
  • Consumo eccessivo di alimenti eccitanti e di spezie.
  • Utilizzo di prodotti di cosmesi non adatti al fototipo della pelle o troppo aggressivi.

Come curare la couperose? Ecco i rimedi per le guance rosse

Se la couperose non è causata da problemi epatici, gastrici ed endocrini, basta rivolgersi al dermatologo di fiducia, che saprà consigliare un trattamento specifico per risolvere il disagio estetico, e che solitamente comprende:

  • Creme anti-rossore. Soprattutto quando è più facile essere esposti a sbalzi termici, è importante usare una crema per couperose con texture idratanti e agenti attivi lenitivi, come Antirougeurs Fort crema di Avène, che attenua il rossore in modo evidente grazie all’azione dell’acqua termale e dell’estratto di ruscus, che migliora la microcircolazione della cute e del sosfato di destrano, ottimo decongestionante. Ottima anche Rilastil Deliskin RS, che attenua le macchie e allo stesso tempo idrata la pelle.
  • Spray decongestionanti che permettono di donare un immediato sollievo alla pelle irritata ed arrossata, che diventa così più morbida e protetta. Un ottimo esempio è l’acqua termale spray di Avène.
  • Prodotti cosmetici specifici per la pelle delicata e con filtri solari, come ad esempio un fondotinta per couperose, dalla consistenza cremosa adatto a nascondere gli inestetismi.

Inoltre, per trattare le guance rosse, i rimedi migliori comprendono una pulizia costante della pelle con prodotti specifici e delicati, e la limitazione dell’esposizione solare, nonché del consumo di alimenti eccitanti, spezie e alcol.

Consulta il catalogo di Farmacia Rocco per acquistare i prodotti e, se ne hai bisogno, chiedi consiglio a uno dei nostri farmacisti.

 


Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento

L’ indirizzo email non può essere pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati*

CATEGORIE DEL BLOG
nuovi prodotti