media

Sbalzi d'umore da ciclo? I rimedi per affrontarli e sfatare i tabù

Addio “giornate no”! Ecco come contrastare gli sbalzi d’umore da ciclo

Quante volte durante i giorni del ciclo mestruale hai avuto l’impressione di essere proprio insopportabile? Durante questa fase del mese non è raro manifestare nervosismo e stanchezza, anche se, ovviamente, umori e sensazioni variano da persona a persona.

I famosi sbalzi d’umore da ciclo sono però un sintomo molto comune: ma perché questi fattori sono collegati e come tenere la situazione sotto controllo?

Sbalzi d’umore e ciclo: perché sono correlati?

Le diverse fasi del ciclo influenzano notevolmente l’umore. I colpevoli, e gli artefici dei vari mutamenti a livello psico-fisico, sono gli ormoni, ovvero gli estrogeni e il progesterone che creano, giorno dopo giorno, un ambiente idoneo alla gravidanza.

Questi, infatti, trasformano l’utero femminile in un luogo accogliente per il possibile feto, qualora dovesse avvenire la fecondazione dell’ovulo e, durante tutto il mese, influenzano le percezioni e alterano le emozioni: ecco perché, durante i 28 giorni, è possibile passare in un secondo dall’ira all’estrema sensibilità e dolcezza, a seconda della fase nella quale ci si trova.

Gli ormoni causano fluttuazioni che, nelle donne più suscettibili o sensibili, scatenano quella che viene chiamata in gergo medico “disregolazione affettiva”.

Le 4 fasi del ciclo mestruale

Grazie agli studi medici fatti sul ciclo mestruale, conosciamo ben 4 fasi specifiche che la donna attraversa e che si alternano mese dopo mese, nello specifico:

  1. Fase follicolare: segna l’inizio del nuovo ciclo, i livelli di estrogeni ricominciano a crescere e determinano una fase caratterizzata dalla positività e buon umore.
  2. Ovulazione: in questa fase gli estrogeni toccano il loro picco e la sensazione percepita sull’umore è quella di essere meno vulnerabili, meno sensibili e più capaci di prendere la vita con leggerezza. 
  3. Fase luteale: gli estrogeni calano e aumentano i livelli di progesterone, questo cambiamento ormonale influisce anche sull’umore, che va a peggiorare. Spesso sono i giorni in cui è facile concentrarsi sugli aspetti negativi della vita e sui problemi. In questa fase assistiamo anche all’inibizione della produzione di serotonina (l’ormone del buon umore), che può causare un aumento dei livelli di ansia e malinconia. In questa fase si parla, infatti, di “sindrome e disforia premestruale”, caratterizzata da irritabilità, depressione, sbalzi d’umore, difficoltà di concentrazione e sintomi fisici, come mal di testa, seno dolente, gonfiore e così via.
  4. Sanguinamento: gli estrogeni e il progesterone sono ai minimi livelli: ciò causa un senso di irritabilità, nervosismo, insofferenza, stanchezza e, infine, i classici sbalzi d’umore da ciclo si accentuano.

Come controllare gli sbalzi d’umore da ciclo

Abbiamo visto che gli sbalzi d’umore da ciclo caratterizzano, anche se non per tutte, la fase premestruale e quella del sanguinamento, a causa degli ormoni, ma anche dei sintomi fisici.

Per contrastare gli stati d’animo altalenanti e instabili, è possibile ricorrere a dei rimedi naturali come:

  • Attività fisica: lo sport è un ottimo alleato anche quando non ci si sente al massimo. L'attività fisica, infatti, fornisce relax e distrazione a mente e corpo, alcune tecniche come lo yoga, inoltre, favoriscono in modo particolare il rilassamento.
  • Alimentazione corretta e riposo: è importante seguire una dieta ricca di sali minerali, vitamine e grassi insaturi, inoltre, è fondamentale dormire il giusto numero di ore.
  • Tisane rilassanti: i preparati a base di erbe come l'Iperico o l’Erba di San Giovanni aiutano contro l'inquietudine interiore e gli stati d'animo depressivi. 
  • Integratori: l’alimentazione può non bastare, quindi è consigliabile assumere quelli che vengono considerati dei veri e propri integratori per l’umore.

Integratori per gli sbalzi d’umore da ciclo: quali scegliere?

I prodotti più indicati per gli sbalzi d’umore da ciclo sono formulati con acidi grassi Omega 3, che contribuiscono a mantenere in salute le cellule del cervello e le vitamine del gruppo B. Infatti, queste ultime influenzano notevolmente anche gli stati d’animo e la salute mentale, regolando l’attività ormonale, la funzione psicologica e il funzionamento del sistema nervoso.  

È molto importante in fase premestruale e mestruale il magnesio, perché riduce l’ eccesso di adrenalina e regola la funzionalità dell’ipotalamo, parte del cervello che si dedica al controllo delle funzioni non volontarie, come gli sbalzi d’umore. Anche l’ acido folico svolge un ruolo importante, si pensi che addirittura viene prescritto ai pazienti che soffrono di depressione.

La vitamina B12, contenuta per esempio nell’integratore Magnesio Supremo, contribuisce al mantenimento della normale funzione psicologica e interviene nella sintesi dei neurotrasmettitori coinvolti nella regolazione del tono dell’umore.

Da non sottovalutare i benefici della vitamina D, che contribuiscono a ridurre lo stress dovuto al rallentamento della produzione del cortisolo nell’organismo.

Consulta il catalogo online di Farmacia Rocco e acquista i migliori integratori, come il complesso multivitaminico Swisse ragazza con vitamine, minerali, biotina, estratto di semi d’uva e di mirtillo rosso.

 


Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento

L’ indirizzo email non può essere pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati*

CATEGORIE DEL BLOG
nuovi prodotti