media

Sole in terrazzo: 3 benefici della vitamina D da non dimenticare

Tutti i benefici della vitamina D direttamente dal tuo terrazzo

Perché sole e produzione di vitamina D sono strettamente connessi? In alcuni periodi dell’anno è normale passare meno tempo all’aria aperta. Che sia per cause dovute al maltempo o eccezionali come in questi mesi di quarantena dovuta al Covid19 ciò che potrebbe risentirne sono i nostri livelli di vitamina D nel sangue. Non solo vitamina C, anche la vitamina D è molto importante per garantire l’efficacia di alcuni processi fisiologici del nostro organismo e pertanto, come per altri composti organici, è molto importante non svilupparne una carenza. Ma qual è il ruolo del sole nella sua produzione? Il sole è un aiuto fondamentale per sintetizzare questa vitamina nel nostro organismo. Se si ha la possibilità di esporsi alla luce solare quindi è bene approfittarne, nei mesi invernali si possono sfruttare le giornate di sole, anche se meno frequenti rispetto ad altri mesi, mentre quando non si ha la possibilità di uscire si può prendere il sole sul proprio terrazzo o balcone. Bastano anche solo 20/30 minuti di esposizione ogni giorno per godere di tutti i benefici della vitamina D. Vediamo quindi quali sono.

I 3 benefici più importanti della vitamina D

Quali sono i principali benefici della vitamina D? Ecco i più importanti:

  • Ossa: la vitamina D contribuisce alla formazione delle ossa e a renderle più forti. Contrasta quindi malattie come il rachitismo e l’osteoporosi confermando quindi la sua importanza non solo per gli adulti ma anche per bambini e anziani.
  • Antitumorale: alcuni studi hanno dimostrato che la vitamina D sia coinvolta nella prevenzione del cancro e nel rallentamento del suo sviluppo.
  • Umore: questa vitamina ha degli effetti benefici anche sull’umore perché riduce nell’organismo la produzione di cortisolo, l’ormone responsabile degli stati di stress. Assumerla quindi vi aiuterà anche a gestire delle situazioni particolarmente stressanti della vostra vita.

Come assumere la vitamina D: ecco tutte le fonti

La vitamina D è presente in natura in alcuni alimenti quali ad esempio il salmone, lo sgombro, il tuorlo dell’uovo, il burro e i formaggi stagionati. Perché allora si dice che bisogna esporsi al sole per sintetizzarla? Perché oltre ad essere assunta tramite l’alimentazione la vitamina D può formarsi anche nella pelle sintetizzata grazie all’unione di un particolare grasso cutaneo e l’azione dei raggi UVB. Dopo la produzione nella cute la vitamina D passa dall’intestino e sarà portata al sangue. In caso però i livelli di vitamina D nel sangue siano veramente molto bassi si può optare per degli integratori alimentari come ad esempio l’integratore Aquilea di vitamina D oppure quello Algem Natura entrambi in capsule. Se invece preferite un prodotto liquido in gocce l’integratore Algem vitamina D farà al caso vostro.

Contattaci per ricevere ulteriori informazioni sui benefici della vitamina D o per conoscere altri prodotti altrettanto validi di quelli consigliati.


Commenti: 0
Nessun commento
Lascia un commento

L’ indirizzo email non può essere pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati*

CATEGORIE DEL BLOG