Categorie

Cosa sono le scottature

Le scottature sono un problema con cui si ha spesso a che fare. Si tratta di una conseguenza tipica della prolungata esposizione al sole senza protezione. In questo caso si parla di scottature solari, caratterizzate da rossore intenso della zona interessata e dolore, bruciore al contatto.

Sintomi delle scottature


Oltre a quelli già visti, le scottature possono causare nei casi più gravi febbre, nausea, vomito oltre alla comparsa di vescicole e/o bolle. Il problema si risolve spontaneamente nell'arco di una settimana al massimo. Creme lenitive, emollienti ed idratanti possono essere usate per accelerare il decorso, in casi più gravi è consigliabile il consulto medico.

Ustioni

Le scottature sono ustioni di primo grado. Per ustioni si intendono sono lesioni della pelle che sono classificate in base alla gravità dal primo al terzo grado. A provocarle possono essere contatto con calore elevato derivato ad esempio da fiamme o liquidi bollenti o da sostanze chimiche (tipo acido muriatico o soda caustica) o come appena visto da prolungata esposizione al sole

Le ustioni di primo grado causano pelle arrossata nella zona di contatto con la fonte di calore. Provocano arrossamento, bruciore, dolore a seconda di intensità varie a seconda della gavità del caso.
Le ustioni di secondo grado comportano la presenza di vescicole e bolle
Le ustioni di terzo grado sono le più gravi. C'è interessamento dei tessuti sottocutanei. La pelle è carbonizzata.

Trattamento delle ustioni


Le ustioni sono trattate tramite il raffreddamento della zona colpita con acqua fredda o impacchi. Questa manovra è consigliabile nei casi meno gravi. Per le ustioni più complicate è necessario rivolgersi al medico o al pronto soccorso.